Elipista: alternativa al campo

Elisoccorso a Capri, iniziati i lavori a Damecuta, ok all’utilizzo provvisorio del campo San Costanzo.
C’è stata preoccupazione negli scorsi giorni per una empasse che avrebbe potuto portare Capri a rimanere sguarnita del servizio di elisoccorso. Innanzitutto è stata confermata del primo cittadino di Anacapri Alessandro Scoppa la notizia dell’inizio dei lavori all’eliporto di Damecuta che interesseranno, in questa prima fase, il disboscamento della zona circostante l’elisuperficie ed in un secondo momento l’installazione di una nuova illuminazione della zona, in ottemperanza alle direttive dell’Enac relative agli atterraggi e decolli notturni.
A seguito di ciò, in un primo momento, in data 18 maggio, la direzione operativa di Elilombarda, che garantisce il servizio per la Campania, con una nota del direttore Mario Persicone ai sindaci dell’isola ed ai vertici dell’Asl Na1, all’Enac ed alla centrale operativa del 118, comunicò che avrebbe sospeso le attività di volo fino al completamento dei lavori di adeguamento o finché non si fosse trovata una nuova area idonea.

Nei giorni immediatamente successivi all’annuncio dello stop sono state effettuate delle prove tecniche di atterraggio da parte del servizio Hems 118 al campo San Costanzo e nella piazzola del parcheggio in località Faro ad Anacapri. La notizia della scelta è stata data dall’assessore alla Sanità Bruno D’Orazi che ha comunicato l’esito positivo del sopralluogo.
Questa soluzione alternativa sarà applicata nel breve periodo, circa 20 giorni, in cui si svolgeranno i lavori necessari all’adeguamento dell’elisuperficie di Damecuta.